Laboratorio

Home > Laboratorio

Laboratorio

 

BRAFIM MECPLAST dispone di un sofisticato laboratorio d’impatti che permette verificare ogni prova d’impatto che il cliente possa chiedere prima della verifica dell’imballaggio per una Organizzazione Ufficiale.    

Usando potenti strumenti informatizzati di calcolo di sforzi di diversi materiali, sviluppando nuove tecniche d’imballaggio più sofisticate tecnicamente per ottenere un sistema d’imballaggio veloce, con la massima protezione e il minimo volume d’imballaggio sterno.

Questa ottica di imballaggio permette vedere in modo globale il miglior costo logistico ottimizzato. Siamo in grado di offrire un’ottima protezione, ma allo stesso tempo, di trovare la forma più redditizia per economizzare i costi derivati dall’imballaggio.

 

 

Costo processo d’imballaggio:

  1. Costo protezione interna
  2. Costo ‘protezione’ sterna: scatola di cartone, cartone autoproduzione scatole, bobine di plastica per termoretraibile…
  3. Macchinario: di scatole, forno, orbitale…
  4. Costo gestione magazzino entrate materia prima
  • Volume carica e discarica
  • Metri quadri precisi per lo stoccaggio
  • Gestione di pallet
  1. Alimentazione della catena di montaggio
  2. Costo dello stoccaggio del prodotto già finito (Idem punto D)
  3. Costo distribuzione logistica
  4. Costi rotture: di gestione amministrativa, di rinviare, rimballare e riprodurre, di mala immagine…
  5. Tasse di smaltimento

 

Cos’è un colpo:

 

Un colpo o un impatto è una forte vibrazione, per fare che questa non influisca nel prodotto imballato è necessario che ci sia un buon assorbimento della vibrazione.

Per questo, è conveniente fare una buon’analisi di questa vibrazione per determinare il materiale e il design più adatto per proteggere ogni prodotto, per non essere danneggiato quando soffra un impatto .

Questo studio comporta anche risultati redditizi nei costi logistici: proteggendo e migliorando la spedizione del prodotto nei confronti del cliente finale.

 

È per rispondere a questo fabbisogno che Brafim dispone nelle sue installazioni di Barcellona di un Laboratorio con sistemi meccanici ed elettronici per le misure delle ‘‘G’s’’ (valore di decelerazione assorbita per un imballaggio)

L’imballaggio tecnico di protezione e quello che ci proporziona un grado di sicurezza e affidabilità, tenendo presenti diversi fattori:

  1. Peso del prodotto
  2. Altezza della caduta più probabile durante la distribuzione logistica
  3. Fragilità, massima decelerazione (massimo colpo) che può ricevere un prodotto prima di rompersi
  4. Rango di vibrazione dove possa avere conseguenze sgradevole per un prodotto

 

Esempi indicatori della capacità di assorbimento della vibrazione

Grado di fragilità Esempi pratici Rango di fragilità prodotto
Strematamene Fragile Altimetri di aeri, giroscopi, prodotti con alienazioni meccaniche delicate… 15-25 G’s
Molto Fragile Alcuni punti di un mobile, strumenti di diagnostico medico, sistemi di raggi… 25-40 G’s
Fragile Schermi per visualizzare, stampatrice, istrumenti per prove, hard disk units… 40-60 G’s
Moderatamente Fragile Alcune parti di mobili, sistemi di musica e TV’s convenzionali… 60-80 G’s
Moderatamente Robusto Certe parti robuste di mobili, grandi artefatti… 85- 115 G’s
Robusto Sega di banca, macchine cucitrice, macchine di ferramenta… 115 G’s e di più…

 

Máquina retocado

Tecniche d’imballaggio:

1. ETHACALC MILENIUM (*)

Programma che in funzione al peso, alla caduta più probabile e alla fragilità in G’s ci permette di:

  • Pronosticare il comportamento di una protezione prima del disegno, per poter scegliere meglio il materiale più adatto.
  • Usare il minimo volume di materiale di protezione necessario capace di assorbire l’impatto previsto.
  • Ottimizzare al massimo la capacità di stoccaggio e trasporto

2. CASEFIT MILLENIUM (*)

Programma di ottimizzazione del numero di scatole per pallet. Permette conoscere la migliore disposizione delle scatole di un contenitore di misure concrete, per approfittare meglio lo spazio.

 

3. MOVIL DROP TEST (*)

Sistema portatile di misura d’impatti di caduta (valore G), per analizzare e validare imballaggi tecnici di protezione. Offrendo ai nostri clienti un completo diagnostico dello sviluppo delle nuove tecniche d’imballaggio, che si adatta alle proprie esigenze. Questi sono i principali punti che trattiamo:

  • Calcolo delle dimensioni dell’imballaggio protettore
  • Caratteristiche del materiale scelto e argomentazione della scelta
  • Relazione di tutte le prove d’impatto, con il valore delle G’s di ogni caduta
  • Risultato delle prove di vibrazione (facoltativo)
  • Calcolo e schema di come ottimizzare la disposizione dell’imballaggio in un pallet
  • Prototipi o campioni
  • Offerta economica

 

Crediamo che lo sviluppo di queste nuove tecniche sia veramente utile e di profitto ai nostri clienti.

(*) Trade Mark Dow Chemical